Lidl, il Comune risponda

Oggi 16 Ottobre, negli uffici del Suap, (sportello unico attività produttive) la nostra presenza e determinazione ha fatto sì che ci fosse la Commissione Commercio, che dopo le dimissioni del Sindaco, era stata annullata.

L’occasione di fare luce sulle tante anomalie dell’istruttoria della concessione alla Lidl Italia ITALIA s.r.l. e all’Immobiliare Bullicante s.r.l. ci ha rilvelato, ancora una volta, che i diritti alla salute, al verde, alla vivibilità, alla trasparenza dell’amministrazione, vengono messi sullo stesso piano della tutela della proprietà privata di una multinazionale.

Corsetti, Presidente della commissione, si è dichiarato da subito all’oscuro dell’intera vicenda, nonostante la questione fosse stata già trattata per ben 3 volte in quelle stesse stanze tra giugno e luglio e dove il Suap, il funzionario della Regione Lazio e il Presidente del Municipio Palmieri avevano dato per certa la presenza del vincolo e l’illegittimità della procedura.

Dopo mesi da quelle dichiarazioni, oggi da questi uffici viene nuovamente negata la visione degli atti, perfino ai consiglieri presenti che ne hanno fatto richiesta il 6 ottobre e per i quali non vale la discrezionalità degli uffici. Per questo, oggi stesso abbiamo depositato la diffida e le nostre proteste hanno determinato che la Commissione stessa andasse a visionare i documenti dichiarati “sensibili” ottenendo però solo di visionare il piano del progetto approvato. Anche la motivazione e l’atto formale del diniego, nonostante le numerose richieste al personale dell’ufficio, non sembrano dovute.

Il motivo ufficiale è l’assenza per ferie della dirigente responsabile che però al suo rientro martedì 20 Ottobre dovrà necessariamente darne copia alla Commissione, che si è impegnata a fornirli al comitato il giorno stesso.

Dopo numerose ore in cui abbiamo ricostruito tutte le anomalie della procedura e messo in chiaro le inadempienze dell’amministrazione, chiedendo la revoca definitiva della conccessione, abbiamo ottenuto che la Commissione richieda agli uffici competenti di verificare le condizioni per una “sospensione in autotutela”.

E’ stata inoltre fissata la data della prossima Commissione Congiunta con l’Urbanistica per GIOVEDI’ 22 ottobre, sempre a Via dei Cerchi, e un SOPRALLUOGO da fare al cantiere per VENERDI’ 23 ottobre. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...